COME CAMBIARE LA RESISTENZA ALLA MACCHINA DA CAFFÈ ESPRESSO

Cambiare la resistenza nella caldaia della macchina espresso, un operazione semplice e fondamentale.

Una macchina da caffè espresso è un apparecchio abbastanza semplice, fatta di non molti componenti fondamentali. All’interno della macchina c’è una caldaia, in cui l’acqua viene scaldata e tenuta calda da una resistenza.

Il vero nemico di questa semplice macchina è il calcare. Esso è, proprio, un nemico in particolare per la resistenza, dove il calcare tende a depositarsi e calcificarsi, fino a non permettere più alla resistenza di percepire (tramite termostato) la temperatura dell’acqua e di scaldarla se la temperatura è troppo bassa.

Anche avendo un addolcitore dell’acqua in supporto alla macchina e a tenerlo in ordine rigenerando e sostituendo le resine periodicamente, è possibile che dopo qualche anno il calcare si sia accumulato sulla resistenza e si cominci a notare anomalie nella temperatura del caffè e nel manometro che indica la pressione in caldaia (che dovrebbe essere intorno a 1,2) in questo caso bisogna procedere a sostituire la resistenza.

Non è un’operazione particolarmente difficile, e su questa pagina la trovate ben descritta. Aspettiamo i commenti dei nostri espertissimi Loris, Raffaele & Co.

, ,

7 Comments on “COME CAMBIARE LA RESISTENZA ALLA MACCHINA DA CAFFÈ ESPRESSO

  • Pingback: COME CAMBIARE LA RESISTENZA ALLA MACCHINA DA CAFFÈ ESPRESSO « Caffé Espresso Italiano

  • Ciao a tutti,
    sono stato chiamato in causa ed eccomi qui.
    La sostituzione della resistenza è un’operazione che richiede una certa competenza e perizia e consiglio di far intervenire sempre il vostro tecnico di fiducia.
    Tale operazione varia da macchina a macchina e nella maggior parte dei casi si rende necessaria una buona conoscenza di quest’ultima onde evitare di recare danni a quei componenti come lo chassis, pannelli esterni o peggio ancora componenti interni (tubi, cavi elettrici, salva resistenza, ecc…)che impediscono l’intervento e che vanno rimossi prima di sostituire la resistenza.
    Per maggiori approfondimenti chiedete pure.
    Cordialmente, Raf

    Reply
  • Si forse i tecnici sono più adatti per operazioni in profondità come queste, oltretutto io penserei a dove andare a reperire la resistenza (de vecchi ecc..) ma sappiamo che non tutti hanno tempo, voglia e conoscenze per farlo.. Basterebbe forse un consulto ogni 6 mesi con un tecnico specializzato, per capire se e quando intervenire sia per questo che molti altri casi in cui le attrezzature andrebbero controllate, questo nel caso ovviamente non si voglia fa da soli.

    ALmeno questo è il mio pensiero.

    Reply
  • Sono d’accordo con Davide quando parla di manutenzione preventiva, è il segreto che racchiude la costante qualità del caffè nel tempo.
    Per prevenire la formazione di calcare in caldaia è sufficiente seguire poche regole, ma soprattutto fare un’analisi dell’acqua per constatarne la durezza in base alla quale si individuano la quantità di sale da adoperare e la frequenza periodica della depurazione per coloro che utilizzano depuratori automatici.
    Per i manuali invece la depurazione va effettuata settimanalmente a prescindere dal consumo. L’acqua che ristagna in caldaia (soprattutto per le macchine semi automatiche) se è filtrata a monte riduce al minimo la formazione di incrostazioni di calcare… ed il caffè ne guadagna in cremosità!

    Reply
    • Ciao Carlo,
      se specificassi il tipo di macchina in tuo possesso sarebbe molto più facile soprattutto specificare se torna indietro l’acqua dalla caldaia oppure dai gruppi.
      Ad ogni modo, se si tratta di macchine semiautomatiche professionali ed il problema riguarda il ritardo di erogazione dei gruppi, occorre far sostituire con estrema urgenza la valvola di ritegno pompa che potrebbe essere irrimediabilmente danneggita dall’acqua calda che la percorre!

      Reply
      • Ciao , sono Roberto , posseggo una macchina da caffè marca De Longhi, ho smontato il tutto per sostituire la resistenza ,cosa già fatta, ma appoggiate alla caldaia ci sono due sensori di calore rotondi questi erano appoggiati alla caldaia con una pasta bianca che lavorando si e staccata. Ora dovrei rimontare il tutto ma non so cosa mettere al posto di quella pasta se possibile oppure dirmi che tipo di pasta devo usare , grazie

        Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

• Volete curiosare nel mondo
del caffè italiano? Corso discovery!

• Volete cominiciare a lavorare
in un bar con il piede giusto? Corso base.

• Il caffè sarà il pezzo forte del vostro bar? Corso avanzato

• Volete lavorare come tostatori e imparare le regole della torrefazione e miscelazione? Corso Tostatura e miscelazione del caffè!

• Puntate alle gare di barista e volete stupire i vostri clienti
con il capuccino? Corso
latte art e cappuccino decorato!

Volete scoprire i nuovi metodi di estrazione? Il corso brewing!

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook