CAFFE’ CON GLI ESPERTI – MACCHINA DA CAFFE’

Friday 06th, April 2012 Scritto da
forum

FORUM

Un consiglio per Matilda, alla ricerca di una macchina da caffè

Buongiorno!

Mi chiamo Matilda,e si, lo ammetto mi piace molto il caffè ma non sono proprio un’appassionata! A differenza del mio ragazzo, a cui vorrei fare un regalo.
Sono alla ricerca di una macchina per il caffè professionale/ semiprofessionale (ovviamente da usare in casa), per ottenere il risultato del caffè forte e cremoso dei bar.
Avete qualche consiglio da darmi che comprenda varie gamme di prezzo?

Buon caffè a tutti!!

,

31 Comments on “CAFFE’ CON GLI ESPERTI – MACCHINA DA CAFFE’

  • Ciao Matilda, partendo dal presupposto che per una macchina come l’hai descritta tu dovrai all’incirca spendere minimo 1000€ (nuova) posso consigliarti più di qualche modello.
    PArtiamo da quelle che sono più “Home Edition” a mio modesto parere:
    Rancilio “epoca E”;
    Nuova Simonelli “OscaR”;
    La Spaziale “vivaldi”;
    SanRemo “treviso” o “Treviso LX”;
    Wega “junior”;
    La cimbali “M21 Junior”;
    Potrei andare avanti almeno 2 volte tanto.
    Di sicuro ci sono alcune cose fondamentali: la prima è, cosa davvero il tuo ragazzo è diposto a fare per un buon caffè (pulizie quotidiane, manutenzione regolare, un minimo di conoscenze tecniche, ecc..); la seconda differenza importante è tra le macchine che usano pompa rotativa o pompa a vibrazione, di solito la pompa a vibrazione dura ed è meno performante ed è in dotazione a macchine con serbatoio dell’acqua incorporato, mentree la pompa rotativa è più performante e più duratura, di contro è solitamente fornita nelle macchine con aggancio alla rete idrica (o tanica come faccio io);
    insomma, parlare di macchine professionali ( le semiprof da 300€ non le calcolo nemmeno in una valutazione di qualità, se volessi stare su quella cifra sarebbe meglio che chiedere al commesso del negozio di elettrodomestici…) è complicato da gestire ma i risultati sono davvero sopra la media, mantenendo bene l’attrezzatura, usando un buon caffè e avendo delle minime conoscenze tecniche parliamo di espressi quasi al livello del Bar e in molti casi (ahimè) superiori (soprattutto quando chi è dietro un bancore del bar non rispetta le regole che ho citato prima.).
    Dovresti secondo me capire il tuo budget e ciò che davvero vorrebbe il tuo ragazzo, il regalo deve essere gradito anche dopo un mese e non accantonato perchè troppo complicato da gestire.
    Considera che poi comincerà a pensare di macinare il caffè a casa e allora altri 200-300€ per un macinadosatore…
    Se invece la passione è solo una passione intesa come “mi piace il caffè” allora un buon negozio di elettrodomestici sarà più gradito, non hai grossi problemi di manutenzione, il caffè lo macinano al momento grazie al macinino incorporato ormai, sono semplici da usare.
    Facci sapere qualche dettaglio in più insomma… ciao e buona giornata

    Reply
    • Buongiorno.
      Come si può collegare La Cimbali M 21 Junior con pompa rotativa/volumetrica ad una tanica anzichè alla rete idrica?
      Mi è stato detto che è richiesta la pressione della rete idrica: con una tanica come si fa?
      Grazie.
      Cordiali saluti,
      Fabrizio Berri – Garlasco (PV)

      Reply
  • Altro consiglio utile che deriva da esperienza fatta sulla mia pelle…è inutile avere una macchina professionale o semiprof se non si ha un macinino anche minimo per macinare il caffè al momento. Anche se aveta la migliore macchina del mondo ma usate il caffè già macinato il risultato sarà sempre deludente in quanto i caffè macinati per espresso in vendita al supermercato sono macinati sempre “grossi”, infatti non tutti hanno macchine professionali in casa anzi…la maggior parte delle persone hanno macchine che si comprano al Mediaworld o simili e le pressioni di lavoro sono diverse….quindi se avete una bella macchina con il caffè “macinato per espresso” il vostro espresso correrà sempre tanto e in tazza avrete un qualscosa similmoca. Anche se fate macinare il caffè in torrefazione sarà difficile centrare il giusto grado, magari con il tempo ci si riesce ma siccome il caffè cambia col tempo lo stesso caffè macinato oggi non darà gli stessi risultati domani….detto questo a mio giudizio chi si mette in casa una macchina da espresso buona e vuole ottenere dei risultati soddisfacenti deve anche munirsi di macinino. Ne esistono anche di tipi amatoriali con macine coniche e ad azione momentanea, ovvero macinano solo quello che serve….si trovano intorno ai 120-200 euro e per uso casalingo (4/5 caffè al giorno) vanno benissimo e offrono buone prestazioni. Alla serie di macchine elencate dall’amico Davide nel post precedente (elenco esaustivo e valido) ci posso aggiungere la serie Domobar della Vibiemme che hanno il lato estetico dato dal gruppo tipo e61….io ha casa ho una Vibiemme Domobar “levetta” modello base base in aggiunta ad un anonimo macinico a macine coniche…con questa attrezzatura ottengo risultati ottimi se si usa il caffè giusto.
    Altra cosa importante…non pensate di accendere la macchina e quando la spia si spegne di fare il caffè….la macchina deve essere calda, così come il gruppo di erogazione e l’insieme portafiltro/filtro…quindi oltre ad aspettare che la macchina segnali la temperatura ottimale bisogna anche far scaldare il tutto erogando acqua calda a profusione e poi fare un caffè da buttare via. Lasciate poi la macchina accesa se prevedete di fare altri caffè dopo qualche ora…..il consumo elettrico una volta che la macchina è calda è irrisorio

    Reply
  • Salve, cosa mi potete dire della Sanremo Treviso lx?
    Io la vorrei comprare per la casa e perché sono un appassionato del buon caffe e del cappuccino, ma ho qualche dubbio circa l’attacco alla rete idrica …

    Reply
  • La macchina è davvero molto buona, io la uso senza alcun problema.
    La rete idrica in realtà è un vantaggio, questo tipo di macchine ha una pompa volumetrica anzichè a vibrazione e dura molto di più ed è molto più performante.
    Io la uso con una tanica da 10 lt di carico a parte (a fianco del mobile dove è installata) utilizzando acqua di bottiglia tra i 7-10° F di durezza.
    Molto eaSY e di ottima qualità.

    Reply
    • ciao a tuti mi serve con urgenza per una machina del caffe marca sanremo modelo milano , una pompa volumetrica, dami un nr di contato per chiamarti ciao antonio

      Reply
  • …se non vuoi troppe paranoie del tipo attesa riscaldamento manutenzione etc
    comprati una Bacchi , favolosa!
    ps. il macinacaffè è d’obbligo

    Reply
  • Sono due metodi un po diversi per ottenere l’espresso.
    La bacchi sfrutta la pressione che si crea con il fuoco (un po come la moka), è un asorta di moka che arriva però a 9bar come le macchine espresso. Se non c’è gas però non funziona (quindi non dappertutto), personalmente non l’ho mai provata ma mi hanno detto essere davvero ottima.

    Reply
  • scusate ma parlate di 2 macchine completamente diverse, la bacchi con 300 euro la prendi, per la treviso ce ne vogliono circa 1700, scherziamo?
    la bacchi la metti sul gas e và…dici ah ma se non c’è il gas…e che significa,
    e allora alla treviso se manca la corrente…??
    la bacchi non ha manutenzione in pochi minuti hai un caffè delizioso!
    ormai in pochi bar trovo un caffè migliore del mio..!!
    tranquillo che non m’entra nulla in tasca..e cmq dipende dall’uso che se ne deve fare

    Reply
  • In che senso non ha manutenzione scusa? Non l’ ho mai usata ma non mi risulta che non abbia pulizia e manutenzione. Poi non metto in dubbio che sia un ottimo prodotto. Per il resto non so che dirti, fai bene ad usare la bacchi, io però che uso la mia espresso per fare 10-20-30 Espressi e/o Cappucini in pochini minuti, scusami, ma ne vedo un grosso limite nella Bacchi non trovi? Io parlo di quel che conosco, di quel che non conosco nn parlo..

    Reply
  • Rileggendo il primo post , confermo,
    se devi farne un utilizzo limitato a pochi caffè non vedo la comodità di spendere una bella cifra, dover aspettare una ventina di minuti per scaldare e star li saltuariamente per manutenzione..bahh de gustibus

    Reply
  • Renato, il primo post risale ad aprile, mi è stato chiesto a novembre com’è la treviso e ho risposto conoscendola bene.
    Sicuramente per rispondere al post di Matilda la Bacchi sarebbe andata bene (io non l’ho usata mai quindi non do risposte su qualcosa che non conosco), ma darla per assoluta mi pare decisamente esagerato. Ottimo consiglio comunque che sicuramente qualcuno ascolterà, raccontaci però a questo punto le caratteristiche e come si usa.
    Di questo io sono curioso.

    Reply
  • il limite della bacchi è il numero di caffè, nel senso che devi smontare sciacquare e ricaricare ogni 2 caffè, e 6-7 minuti sul gas,
    se hai gente a casa , chiaro che può essere un problema…
    riguardo la manutenzione , mai fatta, saranno un paio di anni che la uso,
    al max ho svitato il centrale dove filtra il caffè per qualche accumulo…1 minuto.

    Reply
  • Scusa ma la pulizia come la fai? non posso credere che non abbia bisogno di pulizia, il filtro, la doccetta, le guarnizioni, i beccucci?
    Che acqua usi?

    Reply
  • Ho sempre sognato la classica macchina col braccetto tipo bar…sarà perché da ragazzo ho fatto anche il barista 🙂
    Poi per soldi e praticità mi sono orientato su bacchi, favolosa.
    Come già premesso in precedenza , senza macinacaffè non esiste macchina valida…
    Appena presa confesso che ho dovuto “smanettare” per risultati soddisfacenti, poi ti viene tutto ad occhio , è più difficile a dirlo che a farlo,
    l’importante è trovare la giusta grana del caffè .
    Presi in abbinamento il semplice macinacaffè della bacchi , quello piccolo, in inverno scalo una tacca e tutto è perfetto 🙂
    Riguardo il caffè, chiaro il prezzo fà anche la qualità , ma confesso ultimamente per risparmiare trovo buono quello della coop confezione in grani da 1lg , 7-9 euro !!

    Reply
  • la pulizia che faccio è, nel momento che devo preparare, smonto la macchina , sciacquo e ricarico , questo perché non la pulisco appena fatti i caffè, per pigrizia rimane “sporca” fino al prossimo uso.
    è come una moka, un poco di accumulo di calcio sul fondo che si forma raramente, e pulizia beccucci ma il tutto davvero di rado, và una bomba.

    Reply
  • Ovviamente bisogna capire Renato dove vive e a quali caffè è abituato per poter capire la qualità della Bacchi. Penso che una cosa sia gustare un caffè a Napoli e un’ altra a Milano, senza togliere nulla a Milano dove ovviamente è più facile trovare un’ottima polenta rispetto a Napoli.

    Reply
  • Non ho un “palato professionista” ma ho fatto il barista , papà napoletano…e vivo a roma , ahimè non sono un ragazzino… di caffè ne ho bevuti abbastanza.
    Chiaro non paragono un ottimo caffè napoletano al mio, ma ripeto,
    moltissimi bar hanno alle macchine ragazzi inesperti…per non parlare di moke ed altre macchine commerciali…
    La bacchi è un ottima alternativa, ottimo compromesso.

    Reply
  • Ciao Renato, la mia non voleva essere un offesa, ma siccome ho lavorato al nord per tempo so che per prendere un caffè decente li su c’è ne vuole. Comunque spero un giorno di poter provare la bacchi, anche se per adesso la mia scelta resta la treviso Lx

    Reply
  • salve a tutti ho scoperto questo sito oggi,vi vorrei chiedere se mi potete consigliare, vorrei per il mio compleanno che e tra 20 giorni,una macchina da caffe piccola da casa a grani che mi faccia un buon caffe cremoso da spendere max 200 euro oltre non posso permettermela, faccio 1-2 caffe al giorno

    Reply
  • salve sono in crisi su cosa prendere cerco una macchina manuale che faccia un buon caffe cremoso e sopratutto caldo. mi hanno detto la gaggia classic o la delonghi ec680m. cosa ne pensate e cosa mi consigliate? come spesa posso arrivare fino a 200 euro

    Reply
  • Ciao a tutti! ho una lelit pl41em e vorrei passare a una macchina con gruppo E61… ho visto che lo montano diversi costruttori, mi chiedevo se ci fosse differenza tra il gruppo “originale” E61 della vibemme domobar e quello per esempio di isomac, o lelit o altre marche…
    Grazie

    Reply
  • Pingback: LE MACCHINE DA ESPRESSO PER FARE IL CAPPUCCINO A CASA ESISTONO?

  • salve , volevo chiedervi un consiglio sul caffè.
    ho una rocket cellini evo v2, e un macap 4 come macinino, da ormai 4 anni. il mio problema e aver capito gia da tempo, che il caffe commerciale non da buono risultati. in piu di una occasione, con molta insistenza, sono riuscito a farmi dare qualche etto di caffe preso direttamente dalla campana del macinadose del bar, e il risultato e stato davvero molto notevole. la domanda e questa, come si puo a livello domestico reperire caffe “professionale”? grazie e buona domenica! carlo

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

• Volete curiosare nel mondo
del caffè italiano? Corso discovery!

• Volete cominiciare a lavorare
in un bar con il piede giusto? Corso base.

• Il caffè sarà il pezzo forte del vostro bar? Corso avanzato

• Volete lavorare come tostatori e imparare le regole della torrefazione e miscelazione? Corso Tostatura e miscelazione del caffè!

• Puntate alle gare di barista e volete stupire i vostri clienti
con il capuccino? Corso
latte art e cappuccino decorato!

Volete scoprire i nuovi metodi di estrazione? Il corso brewing!

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook