LE CIALDE PER IL CAFFE’ ESPRESSO

Friday 07th, February 2014 Scritto da
content_cialdissima

Cialde

Sicuramente con questo post faremo storcere il naso agli home baristi più appassionati ma, è inutile negarlo, il mercato del caffè da casa è ormai invaso da prodotti preporzionati che raggiungono livelli di qualità interessanti, come le capsule e le cialde di caffè.

Le cialde e l’Easy Serving Espresso

Parlando di quest’ultime, le cialde, la quasi totalità dei nostri lettori le conoscerà molto bene, per averle studiate, provate o anche soltanto viste negli scaffali dei negozi, sono un po’ l’equivalente caffeicolo della bustina di tè.

Queste monoporzioni (6,5/7,5gr) di caffè, avvolte in una carta sottile e resistente, sono già macinate e pressate, pronte per l’infusione e l’estrazione dell’espresso.

head_standard

Easy Serving Espresso

Lo standard mondiale del settore delle cialde di caffè è il cosiddetto ESE (Easy Serving Espresso) e viene adottato da molti torrefattori, tra i quali anche grandi nomi come Lavazza, e costruttori di macchine per espresso per dare la possibilità al consumatore di scegliere tipo di cialda e di macchina da espresso con la certezza della loro compatibilità.

mokona

esempio di filtro per cialde ESE

Preparare un espresso con queste cialde è molto semplice, basterà aprire la bustina che contiene la cialda monodose protetta sotto vuoto, nella quale è stato inserito l’azoto per preservare al meglio gli aromi del caffè, che sappiamo essere molto volatili soprattutto nel macinato, e inserire la cialda nel porta filtro della nostra macchina per espresso. Queste macchine sono dotate di un filtro speciale, in dotazione con tutte le macchine compatibili, che si adatta perfettamente alle cialde ESE.

$T2eC16RHJHkFFmPLLS)UBRoj4yWY)!~~60_35

Cialde ESE

Questo filtro ottimizza la camera di infusione per questo tipo di estrazione e fa si che l’acqua attraversi perfettamente la cialda, estraendo nel miglior modo possibile gli aromi dal caffè macinato ed evitando che il getto di acqua calda a pressione, che esce dalla doccetta, trovi una via più rapida per uscire senza attraversare la cialda, e sappiamo bene quanto l’acqua sia pigra e cerchi sempre la via più facile per uscire.

Per un’estrazione ottimale delle cialde ESE, i porta filtri pressurizzati, attraverso un dispositivo che farà iniziare l’erogazione della bevanda soltanto quando nella camera di infusione si sarà raggiunta la giusta pressione, consentono di creare la crema, elemento caratteristico essenziale, e non solo visivo, di un espresso.

images (3)

espresso

I vantaggi del caffè in cialde

I vantaggi maggiori di questo metodo di estrazione sono sicuramente la comodità e la semplicità di utilizzo, in quanto delle variabili importantissime che possono pregiudicare la qualità di un espresso come dosatura, macinatura e pressatura vengono eliminate. A questo aggiungiamo nessun spreco di caffè macinato e una pulizia delle attrezzature dai residui di caffè, con questo metodo di estrazione molto limitati, che diventa un gioco da ragazzi.

, , ,
simone

Qualcosa su

Blogger, Master Barista, Latte Artist appassionato di Caffè

View all articles by simone

3 Comments on “LE CIALDE PER IL CAFFE’ ESPRESSO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook