RECENSIONE DELLA MACCHINA DA CAFFE’ ESPRESSO DA CASA OSCAR NUOVA SIMONELLI

Monday 17th, February 2014 Scritto da

In questo post, e grazie a Gianni, di Elektros.it presentiamo una macchina da caffè per uso domestico poco conosciuta in Italia ma altamente apprezzata all’estero, la OSCAR della Nuova Simonelli, qui viene presentata il modello con serbatoio acqua ma viene prodotta anche con attacco diretto all’impianto idrico di casa. Ringraziamo una volta di più, che pur vendendo sul suo sito queste macchine, è riuscito ad essere estremamente obbiettivo.

Oscar di lato

OSCAR

La Nuova Simonelli è un marchio presente in tutto il mondo, molto apprezzato per le macchine da caffè per uso professionale, sponsor principale del WBC World Barista Championship. Le caratteristiche della sua Oscar, riportate dalla brochure, sono:

  • – Portafiltro professionale in ottone cromato del peso di 550 grammi
  • – Gruppo caffè semiprofessionale in ottone cromato
  • – Caldaia da 2 litri in rame
  • – Interscambio a circolazione termosifonica in rame (HX), l’acqua erogata per il caffè non è a contatto diretto con l’acqua della caldaia ma si scalda tramite uno scambiatore di calore in rame. La temperatura dell’acqua nella caldaia è costantemente regolata a 120° tramite una centralina elettronica, ciò permette di avere sempre un vapore continuo per fare gustosi e cremosi cappuccini o per scaldare acqua.
  • – Contenitore d’acqua da 2,3 Litri per il riempimento automatico della caldaia (appena il livello dell’acqua caldaia scende la centralina elettronica farà avviare la pompa per colmare l’acqua che si è consumata, se il serbatoio è vuoto la stessa centralina farà inibire tutte le funzioni della macchina)
  • – Distribuzione simultanea di caffè e vapore
  • – Lancia vapore snodabile
  • – Top superiore capace di ospitare fino a 12 tazze
  • – Carrozzeria in ABS
  • – Larghezza cm 30, Altezza cm 40, profondità cm 40
  • – Peso kg 14

La OSCAR si presenta con carrozzeria in ABS in tre colorazioni:

  • Rosso, ha un doppio strato di verniciatura, la seconda verniciatura è trasparente rendendo la macchina molto bella e esente da graffi e duratura nel tempo
  • Silver, un solo strato di verniciatura, molto delicata, si deve fare attenzione alla pulizia rischiando altrimenti l’asportazione della verniciatura
  • Nero, non è verniciata, in pratica è una fusione di plastica lucida, controluce si notano le imperfezioni, nel tempo il colore tende a sbiadire leggermente.

    frontale

    OSCAR

La prima impressione è di trovarsi davanti una vera macchina da caffè, aspetto imponente, design che potrebbe essere discutibile,

  un po retrò ma che comunque resta un classico e che mai passa di moda. Il frontale della OSCAR è molto semplice, troviamo alla destra 2 interruttori, l’interruttore generale e l’interruttore erogazione caffè, 4 spie luminose indicano rispettivamente: l’accensione della OSCAR, dell’erogazione del caffè, della mancanza d’acqua nel serbatoio, della fase di riscaldamento. Alla sinistra c’è una grossa manopola per l’erogazione del vapore e subito sotto la lancia vapore. Da rimarcare che la manopola, al contrario di quello che si possa credere, apre il vapore in senso contrario, cioè in senso antiorario.

top 1

OSCAR

In basso troviamo la bacinella della capacità di 1 Lt. con il poggia tazze sfilabile per la pulizia. La retina in plastica dove vengono appoggiate le tazze ha una posizione variabile in modo da poter alloggiare anche tazze più alte.

In alto troviamo l’ampio alloggiamento per tazzine di caffè e tazze per cappuccino, l’alloggiamento ha lo scopo di riscaldare le tazze in modo passivo, in sostanza il calore dell’interno della OSCAR sarà sufficiente a scaldare le tazze E’ presente uno sportellino dove all’interno è alloggiato il serbatoio dell’acqua facilmente estraibile.

portafiltro 1

OSCAR

Il portafiltro in dotazione è del tipo professionale, in ottone cromato, del peso di 585 gr. L’impugnatura è molto agevole, si ha la sensazione di qualcosa di veramente robusto, non per niente è lo stesso portafiltro che la Nuova Simonelli usa in tutte le macchine professionali da Bar

In dotazione nella Oscar viene dato il filtro da 1 caffè e il filtro da 2 caffè, purtroppo in dotazione c’è soltanto il becco per due caffè, in ogni caso sufficiente e agevole per l’erogazione in una singola tazza. In dotazione un pressacaffè in plastica, non molto agevole, poco pesante, non si riesce a “sentire” la pressatura che viene esercitata. In dotazione troviamo anche un dosatore caffè macinato in plastica.

Accedere all’interno della OSCAR è molto semplice, è sufficiente svitare le sei viti del top e ci troviamo davanti ad una piccola meraviglia, tutti i componenti principali sono a vista, il montaggio è molto pulito, il cablaggio elettrico molto curato.

Tutti i componenti, compresa la caldaia, sono fissati su un telaio in ferro, in sostanza la carrozzeria in ABS funge solo da contenitore. Notiamo immediatamente la caldaia in rame isolata termicamente, questo permette una buona stabilità della temperatura dell’acqua e e nello stesso tempo il poco calore che si trasmetterà sulla carrozzeria in ABS.

interno

OSCAR

Due parole sul funzionamento della caldaia: la caldaia è del tipo HX, a scambiatore di calore, l’acqua presente nella caldaia ha il duplice scopo di generare vapore e scaldare l’acqua che utilizzeremo per estrarre il caffè, in sostanza, al contrario di una macchina da caffè economica a gruppo, l’acqua che noi vediamo scendere dal portafiltro non è la stessa acqua che serve per generare vapore. E’ un grosso vantaggio ed è lo stesso sistema usato nelle macchine professionali da Bar.

Il gruppo caffè, in ottone cromato, è disaccoppiato dalla caldaia. Il gruppo caffè è alimentato da due tubi in rame con effetto termosifonico, in pratica l’acqua calda scorre attraverso i due tubi in rame. La temperatura dell’acqua, o meglio la pressione dell’acqua in caldaia, viene regolata tramite un pressostato Campini. A fianco del pressostato troviamo una valvola di

elettrovalvola 3 vie _2

OSCAR

sicurezza regolata a 1,8 Bars. Sul gruppo caffè, a destra, notiamo l’elettrovalvola a 3 vie, questa ha un duplice scopo: aprire e chiudere il flusso d’acqua verso il gruppo caffè e far defluire l’acqua in esubero verso la bacinella. Al contrario delle macchine da caffè economiche non troveremo mai acqua sul portafiltro, è un grosso vantaggio. A sinistra del gruppo caffè notiamo un’altra valvola, è una valvola di espansione tarata a 15 Bars.

Prima messa in funzione:

Dopo avere riempito completamente il serbatoio d’acqua apriamo il rubinetto vapore e accendiamo la OSCAR, immediatamente sentiamo il rumore della pompa che si mette in funzione, niente paura, la pompa sta succhiando l’acqua dal serbatoio e la sta immettendo nella caldaia, sarà in funzione per due minuti circa, quando il sensore livello dell’acqua sentirà che il livello dell’acqua in caldaia è corretto si arresterà e inizierà la fase di riscaldamento.

Due annotazioni: ad ogni nuova accensione della OSCAR si sentirà che la pompa si mette in funzione per pochi secondi, questo perchè la centralina va a controllare se manca acqua in caldaia e nel caso mancasse compenserà il livello

Seconda annotazione: alla prima accensione, dopo che la caldaia si è riempita, rimboccare nuovamente il serbatoio dell’acqua perchè quasi sicuramente il serbatoio si è svuotato

Dicevamo che è iniziata la fase di riscaldamento, è consigliabile lasciare aperto il rubinetto erogazione vapore, in questo modo l’aria presente nella caldaia verrà espulsa, lo chiuderemo dopo 4-5 minuti. Questa operazione sarebbe stato possibile eliminarla se fosse stata presente una valvola anti-vuoto, è una mancanza non molto grave ma che comunque avrebbe agevolato le operazioni preliminari. Dopo 10-13 minuti il led che segnala la fase di riscaldamento si spegnerà e in teoria la macchina è pronta per erogare un buon caffè. In teoria perchè in effetti la OSCAR ( e tutte le macchine con scambiatore di calore) ha bisogno di più tempo, l’effetto termosifonico deve mettersi in funzione, un tempo di 30 minuti di attesa è consigliabile. Come dicevamo il portafiltro è molto pesante, è consigliabile lasciarlo inserito nel gruppo caffè durante la fase di riscaldamento in modo tale che si scaldi, altrimenti l’acqua che scorrerà si raffredderà con il risultato che avremo un caffè tiepido.

Prima di iniziare a estrarre il caffè avremo l’accortezza di fare passare un poco d’acqua attraverso il portafiltro scaldandolo ulteriormente. Se avremo seguito queste semplici regole, se avremo trovato la giusta macinatura, pressatura e quantità di caffè otterremo subito i primi risultati soddisfacenti. La OSCAR è molto semplice da utilizzare, la stabilità di temperatura è buona, possiamo fare più caffè contemporaneamente senza trovare significativi cali di temperatura d’estrazione. Il vapore prodotto dalla OSCAR è incredibile, vapore secco senza nessun a presenza d’acqua all’uscita della lancia vapore

Considerazioni finali:

Pro:

  • – Facilità d’utilizzo
  • – Qualità estrazione caffè ottima
  • – Qualità dei componenti ottima
  • – Vapore
  • – Rapporto qualità/prezzo
  • – Facilità di manutenzione

Contro:

  • – Carrozzeria in ABS
  • – Pompa poco silenziosa ma nella norma delle pompe a vibrazione
  • – Mancanza di limitatore di pressione (installabile su richiesta)
  • – Mancanza di valvola anti-vuoto ( installabile su richiesta)
  • – Serbatoio acqua poco capiente
  • – Bacinella raccogli acqua poco capiente

Ulteriori considerazioni finali:

Riteniamo che la OSCAR sia un’ottima macchina da caffè sotto tutti i punti di vista, molto affidabile, i migliori risultati si ottengono con un’adeguato macinacaffè, sarebbe impossibile un buona estrazione del caffè senza di esso.

Potete contattare Gianni alla sua mail ( elektros@elektros.it ) per altre informazioni e per altre foto (non siamo riusciti a mettere tutte quelle che ci ha mandato…) Aggiugiamo che sui vari portali internet il prezzo di questa macchina si aggira sugli 800€.

,
Gabriele

Qualcosa su

Testo prova gabriele

View all articles by Gabriele

3 Comments on “RECENSIONE DELLA MACCHINA DA CAFFE’ ESPRESSO DA CASA OSCAR NUOVA SIMONELLI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook