IL VIAGGIO DEL CAFFE’, DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE, IN UN CORTOMETRAGGIO

Thursday 01st, October 2015 Scritto da
Screenshot_2015-09-30-18-37-34

Finca la Bolsa

Oggi è la Giornata Internazionale del Caffè e tra le varie iniziative per celebrare l’evento (Vi ricordiamo di condividere i vostri Selfie al caffè con l’hashtag  #internationalcoffeeday) ci teniamo a condividere quella del pluricampione Italiano di Caffetteria, Francesco Sanapo che per l’occasione ha presentato un cortometraggio per raccontare il viaggio del caffè, dal produttore al consumatore.

Un video di 6 minuti girati lo scorso febbraio in Guatemala, nella regione di Huehuetenango, presso la Finca La Bolsa. Al centro, un caffè di altissimo pregio, di cui viene raccontata la storia, frutto della relazione diretta con il produttore. Il viaggio inizia nella sua caffetteria Ditta Artigianale in via dei Neri a Firenze, dove Francesco serve a due giovani clienti questo caffè e da qui il video mostra la storia di questo caffè veramente speciale. 

Il territorio di Huehuetenango, nella parte nord‐ovest, al confine con il Messico, offre un caffè d’origine di altissima qualità. Ha un’altitudine che va dagli 850 ai 3700 metri, con una straordinaria varietà di ecosistemi, dal bosco umido subtropicale alle pinete. La raccolta di questo caffè è manuale e le ciliegie sono staccate una a una e riposte in ceste di vimini legate ai fianchi. I chicchi sono estratti dalle bacche artigianalmente, attraverso un delicato processo di fermentazione. Dopo la spolpatura, i grani seccano al sole per almeno tre giorni, continuamente rivoltati con un rastrello. 
 
Screenshot_2015-09-30-18-37-07

Francesco Sanapo

Per fare una tazzina di caffè occorrono 50 bacche, che vengono raccolte manualmente, e poi trasportate dai picker nel beneficio, dove vengono lavorate e processate con il metodo washed, lavato. Le drupe di caffè vengono posizione nelle vasche, dove, grazie alla corrente, vengono spinte nella macchina depolpatrice, che ha il compito di rimuovere la polpa, in modo che rimanga solo il pergamino ricoperto da mucillagine. In queste vasche, i chicchi vengono lasciati fermentare per circa 30 ore e poi lavati; per ottenere la separazione della mucillagine, vengono fatti passare da canaletti. Infine il caffè viene essiccato su dei lastricati di cemento, lentamente, perché il processo sia omogeneo.

 

 

 

simone

Qualcosa su

Blogger, Master Barista, Latte Artist appassionato di Caffè

View all articles by simone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

• Volete curiosare nel mondo
del caffè italiano? Corso discovery!

• Volete cominiciare a lavorare
in un bar con il piede giusto? Corso base.

• Il caffè sarà il pezzo forte del vostro bar? Corso avanzato

• Volete lavorare come tostatori e imparare le regole della torrefazione e miscelazione? Corso Tostatura e miscelazione del caffè!

• Puntate alle gare di barista e volete stupire i vostri clienti
con il capuccino? Corso
latte art e cappuccino decorato!

Volete scoprire i nuovi metodi di estrazione? Il corso brewing!

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook