A CHIUSURA PORTAFILTRI AGGANCIATI ALLA MACCHINA O NO?

Friday 02nd, August 2013 Scritto da
portafiltro

portafiltro

Quattro, cinque o sette M? Molti elementi legati alla qualità del caffè espresso si riferiscono a questa lettera, e uno di questi elementi, fra i più ignorati, è la manutenzione, cui abbiamo già dedicato (ci mancherebbe!) molti post

Pochi giorni fa abbiamo avuto la visita alla scuola di Andrea Antonelli e Davide Cobelli, che ci hanno regalato, con l’azienda per cui lavorano, una interessantissima lezione di una serata sulla manutenzione e pulizia della macchina espresso e del macinino; in vari post in uscita sul nostro blog vedremo i vari aspetti che abbiamo trattato durante la lezione, in questo post invece solo una curiosità (beh, anche qualcosa in più…).

In questi blog e in numerosi corsi abbiamo detto come fosse corretto la sera non riagganciare i portafiltri per non rovinare le guarnizioni, ma la conoscenza di Antonelli ci ha permesso di vedere le cose da un diverso punto di vista.

I portafiltri sono fatti in metallo, e la lega di cui sono fatti tende a dilatarsi se tenuta al caldo, e a restringersi se sottoposti ad un raffreddamento. Questo restringimento, spiega Andrea, può essere dannoso, in primus perché (per dirla in maniera banale) restringendosi il metallo tende a “intrappolare” eventuale sporco che si deposita nei tubercoli del metallo e in secundis perché i successivi riscaldamenti e raffreddamenti possono portare a far staccare la patina di nichel che riveste i portafiltri e che evita che le leghe di metalli “non buoni” vengano a contatto con l’espresso, portando molecole di metallo non gradite nella nostra tazzina.

Come tradurre tutto questo all’atto pratico? Non interrompendo la catena del caldo. Si sganciano i portafiltri dalla macchina, si estraggono i filtri e si mettono a bagno in acqua calda e prodotti per la pulizia specifica delle macchine da caffè. Un quarto d’ora sarà sufficiente. A questo punto li sciacqueremo con l’acqua che estraiamo dalle doccette (quella con cui facciamo l’espresso, per intenderci ) e li riagganceremo alla macchina senza stringerli, lasciando un po’ di gioco in modo da non stressare le guarnizioni in gomma.

 

Gabriele

Qualcosa su

Testo prova gabriele

View all articles by Gabriele

4 Comments on “A CHIUSURA PORTAFILTRI AGGANCIATI ALLA MACCHINA O NO?

  • Post molto interessante soprattutto per i contenuti tecnici. Tutto vero quello riportato dal Sig. Antonelli. i portafiltri, ormai da anni, vengono fabbricati in lega per contenerne i costi. L’elemento base per la realizzazione è ed era l’ottone al quale vengono aggregati altri metalli meno nobili e quindi più economici, ma che non ne hanno la stessa duttilità e resistenza. tra le varie peculiarità dell’ottone anche una contenuta escursione termica e, poichè il portafiltro è la parte più lontana dalla fonte di calore che garantisce la corretta temperatura al caffè ed è allo stesso tempo quella maggiormente esposta alle temperature esterne, la qualità dei materiali coi quali vengono realizzati risulta essere di fondamentale importanza.
    Certo è che con le leghe che ormai hanno preso il sopravvento è cambiato nel corso degli anni anche il modo di interpretare il caffè in tazza. A chi come me ha avuto il modo di adoperare un vecchio portafiltro di una qualsivoglia macchina di caffè ne ricorderà senz’altro la solidità ed il maggior peso dovuto proprio dalla presenza di una maggior percentuale di ottone… e meno di altro non-so-cosa! 🙂
    Ora vado perchè ho un appuntamento con la “Storia” 😉

    Reply
    • Grazie Davide, davvero lusingato… e tu non sei da meno.
      Hai avuto modo di verificare quelle riflessioni che facemmo relative alla crema che il caffè lascia sulle pareti della tazzina dopo la degustazione?
      Grazie ancora per aver fatto tappa a Salerno 🙂

      Reply
  • Salve, ma quindi alla sera è meglio non riagganciare i portafiltri (come avete suggerito voi) o lasciarli agganciati?
    Grazie,
    Marco

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

Trip Advisor

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015, 2016 e 2017. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi! Trip Advisor

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training… Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar. Aprire un bar