I CORSI DI CAFFETTERIA E FORMAZIONE DI STARBUCKS, UNA INTERVISTA

Starbucks

Recentemente, in uno dei nostri corsi di latte art abbiamo avuto una deliziosa ragazza californiana (si puo essere californiani senza essere deliziosi?) che ha lavorato per quattro anni a Starbucks. Una occasione da no perdere per una chiacchierata sul colosso americano visto da dentro (tra pochi mesi le caffetterie della catena americana sbarcheranno in Italia!!)

Gabriele: Starbucks pone senz’altro molta attenzione alla formazione del suo personale, come funziona il training?

Leslie: Prima di lavorare a Starbucks si prende parte a due settimane di corso formativo, pagato dall’azienda. Nella prima settimana, in aula e in torrefazione, si partecipa a lezioni sui diversi tipi di caffe, sul tipo di tostatura usato dalla multinazionale americana, sulle diverse miscele usate durante l’anno(a volte le miscele cambiano durante l’anno, come nel caso della famosa “Christmas blend”) e infine sui vari sistemi di estrazione (espresso, drip etc) La seconda settimana del corso è dedicata al vero training, si provano le moltissime ricette e si familiarizza con i sistemi e strumenti di lavoro. 

G: Grande organizzazione, ma quali sono i problemi che incontra chi lavora da Starbucks?

L: Problemi veri nessuno, ma è necessaria una grande attenzione perché se le preparazioni in menu sono relativamente poche, moltissime sono le varianti: dai caffe diversi ai latti scremati agli sciroppi, serve molta attenzione per non fare confusione.

Starbucks-Flat-White

Starbucks-Flat-White

G:A proposito di latte diverso, quali si usano da Starbucks?

L:Il latte usato “di default” è un latte al 2 % di grassi, ma su richiesta si serve latte intero (3,5%) o totalmente scremato, e ancora, in gran crescita latte di soya, che ha raggiunto, in alcune aree, il 30% del totale.

G:Puoi darci un’idea dell’incasso medio di un punto Starbucks?

L:Nel mio si superavano i duemila euro al giorno, e non era il migliore branch della città.

Una curiosità? Da starbucks ogni mezz’ora vengono macinati dei chicchi di caffè caldi in un macinino aperto, per diffondere profumo, il caffè macinato viene poi gettato.

 

 

Gabriele

Qualcosa su

Testo prova gabriele

View all articles by Gabriele

5 Comments on “I CORSI DI CAFFETTERIA E FORMAZIONE DI STARBUCKS, UNA INTERVISTA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

Trip Advisor

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015, 2016 e 2017. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook