IL NOSTRO ASSAGGIO DELLA MISCELA LAVAZZA QUALITA’ ROSSA

Friday 20th, June 2014 Scritto da
10334394_10203950404470904_7168789918146007223_n

LAVAZZA QUALITA’ ROSSA

10417805_10203950387750486_8529009628443677130_n

I chicchi multicolor

Quale caffè devo comprare per fare un espresso di qualità a casa? Questa è la domanda che spesso ci viene rivolta dagli Home Baristi italiani su questo blog, quale miscela scegliere negli scaffali dei supermercati?

Anche se noi solitamente consigliamo i nostri lettori di rivolgersi a caffetterie e torrefazioni artigianali dove poter essere guidati da professionisti nella scelta del caffè più adatto, in questo post, e negli altri che seguiranno andremo ad assaggiare le miscele più diffuse nella grande distribuzione iniziando proprio da una delle miscele più famose, e probabilmente la più venduta in Italia, la leggendaria Lavazza qualità rossa acquistata al prezzo di 12,40€ in confezione da 1kg.

La miscela, secondo lo stesso sito Lavazza, è composta da arabica naturali del Brasile e robusta Africani, e ad un esame visivo il colore di tostatura risulta molto disomogeneo; bizzarramente i chicchi di robusta appaiono nettamente più chiari di quelli di arabica, e, sempre ad un esame visivo la qualità dei chicchi non sembra dei peggiori.

10274104_10203950386630458_2751223662343325892_n

Espresso

Per l’estrazione degli espressi abbiamo utilizzato delle attrezzature di primo ordine per quanto riguarda il settore home, un macchina per espresso Dalla Corte Mini e un macinacaffè Mahlkonig Vario eseguendo tutte le procedure corrette come il flussaggio delle doccette, la pulizia del portafiltro e una pressatura forte e ben livellata.

Questo assaggio, come tutti gli altri presenti nelle nostre recensioni dei vari caffè, è stato effettuato con le metodologie di assaggio e valutazione SCAE descritte in questa scheda.

Abbiamo utilizzato 16 grammi di caffè macinato per ottenere due espressi in 25 secondi con una temperatura di estrazione di 92° e una preinfusione di 2 secondi.

La crema si presenta di un color nocciola senza particolari nuance e abbastanza persistente. Al naso spiccano i sentori tipici dei caffè di seconda scelta, come legno e terra, con sensazioni di un caramello molto (troppo?) spinto. L’acidità è assente e la tazzina si presenta sbilanciata con un amaro molto forte. Una astringenza importante, probabilmente dovuta ai chicchi immaturi, ci asciuga subito il palato lasciandoci un retrogusto davvero amaro e persistente di legno e gomma bruciata che ci richiede immediatamente un bicchiere d’acqua. Altra stranezza, nonostante la componente non certo marginale di robusta il corpo sembra latitare e il caffè rimane abbastanza acquoso.

Il voto a questa miscela non può essere che 4.

, ,
simone

Qualcosa su

Blogger, Master Barista, Latte Artist appassionato di Caffè

View all articles by simone

4 Comments on “IL NOSTRO ASSAGGIO DELLA MISCELA LAVAZZA QUALITA’ ROSSA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook