LA DEGASATURA DEL CAFFÈ

Tuesday 11th, October 2011 Scritto da
tostatura

tostatura

Dopo la torrefazione, e prima della miscelazione e dell’impacchettamento il caffé fresco viene lasciato riposare: è la fase di degasatura.

Tradizione vuole che il caffé appena tostato sia più buono. Almeno stavolta capire l’origine di questa semileggenda non è difficile: è talmente buono e intenso il profumo del caffé fresco appena tostato da farci pensare che preparandolo o impacchetandolo subito si possa godere al meglio di questa fragranza.
Quello che succede veramente è che i chicchi, al termine del processo di tostatura, vengono rovesciati in un cilindro che, aspirando aria, le raffredda velocemente; qui, se la superficie del chicco perde calore rapidamente questo non accade all’interno del chicco stesso, che continua in qualche maniera a “cuocere” e a sviluppare gas di cottura che veicolano sì quei meravigliosi aromi, ma che non sono così sani da impacchettare. È per questo che, nelle migliori torrefazioni, i caffé vengono fatti riposare per circa 48 ore negli appositi silos di degasatura, che consentono ai chicchi di “riposarsi” e di raffreddare completamente anche per evitare problemi come questi…

 

, ,

4 Comments on “LA DEGASATURA DEL CAFFÈ

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

Trip Advisor

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015, 2016 e 2017. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi! Trip Advisor

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training… Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar. Aprire un bar