UNA MOSTRA DEDICATA AL DESIGN E ALLA PASSIONE ITALIANA DELL’ESPRESSO

Friday 13th, July 2018 Scritto da
La passione italiana - l'arte dell'espresso

La passione italiana – l’arte dell’espresso

Il Cube design museum in Kerkrade, in Olanda, presenta la nuova esposizione “Passione italiana – L’arte dell’Espresso”: un viaggio nella cultura dell’Espresso, tra design e lifestyle, a cura di Elisabetta Pisu .

Per la prima volta l’arte e la passione tutta italiana dell’espresso sono al centro di una esposizione che compie un viaggio nel tempo per raccontare come sono cambiati il design e la tecnologia di uno dei simboli dell’Italia nel mondo.

Si parte dal 1910, quando la nuova modalità di consumo del caffè sollecita l’ideazione di una macchina che produca rapidamente caffè ad alta pressione. È questo il momento chiave che induce a un ripensamento ingegneristico ed estetico delle caffettiere.

La passione italiana - l'arte dell'espresso

La passione italiana – l’arte dell’espresso

In mostra ci sono autentici capolavori del design e dell’industria italiana, tra i quali: “La cornuta”(La Pavoni, 1948), prima macchina a sviluppo orizzontale progettata da Gio Ponti, la “Concorso aka  Diamante” (La Pavoni, 1956) di Bruno Munari e Enzo Mari con la sua scocca diamantata, la “Pitagora” (La Cimbali, 1962) di Achille e Pier Giacomo Castiglioni composta solo da 17 elementi; le caffettiere domestiche disegnate da Richard Sapper, Aldo Rossi, Michele De Lucchi e Riccardo Dalisi per l’azienda alessi; prototipi innovativi e macchine tecnologiche dotate di  sistema Wi-Fi oltre a servizi da tavola di design progettati da famosi architetti quali Toyo Ito, Doriana e Massimiliano Fuksas.

Oltre a presentare modelli di marchi storici – come Victoria Arduino, Gaggia, Faema, La Pavoni, La Cimbali, Bialetti – la mostra vuole racconta come la passione per l’espresso sia fonte di ispirazione anche per designer e brand internazionali che hanno ripensato forme e funzioni. In esposizione ci sono la macchina “Mirage Triplette”, nata dal famoso laboratorio artigianale dell’olandese Kees van der Westen; il prototipo in cemento per Lavazza del designer israeliano Shmuel Linski; la “Wacaco Minipresso”,  prima macchina da caffè portatile più compatta al mondo per un espresso in movimento e la “ROK Espresso Maker” completamente manuale. “Non importa se qualcuna di queste caffettiere è più simile a un palazzo che a una cuccuma”, sostiene Alberto Alessi, fondatore dell’omonima azienda che per prima ha creato un ponte tra gli stilemi dell’architettura urbana e il design in oggetti di uso quotidiano.

La passione italiana - l'arte dell'espresso

La passione italiana – l’arte dell’espresso

La mostra evidenza chiaramente come le forme delle macchine da caffè vengano concepite come dei veri progetti architettonici, ne sono un esempio “La cupola” e “La conica” di Aldo Rossi o i servizi da caffè degli  architetti Toyo Ito e Jean Nouvel.

Website: www.cubedesignmuseum.nl

simone

Qualcosa su

Blogger, Master Barista, Latte Artist appassionato di Caffè

View all articles by simone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

Trip Advisor

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015, 2016 e 2017. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi! Trip Advisor

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training… Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar. Aprire un bar