COME MACINARE IL CAFFE’

I diversi livelli di macinatura, per il caffè espresso o per il cafè americano, molto più grosso.

I diversi livelli di macinatura, per il caffè espresso o per il cafè americano, molto più grosso.

La macinatura del caffé al bar sembra a molte persone  un’alchimia strana e governata da leggi misteriose. Naturalmente non è così, la macinatura si basa su regole precise e  ha principi e modalità molto semplici.

Partiamo dall’idea che nella preparazione di ogni tipo di caffé l’acqua calda serve a estrarre dal caffé le sostanze che daranno profumo, aroma e  corpo alla bevanda.
La macinatura del caffé serve a rendere più piccoli i chicchi per permettere all’acqua di estrarre al meglio queste  sostanze. Si potrebbe fare anche lasciando per più tempo l’acqua a contatto con il caffé, ma, oltre ad un tempo di preparazione inutilmente lungo questo porterebbe a bruciare il caffé lasciato per troppo tempo a contatto con l’acqua bollente.

Per fare una corretta macinatura del caffé espresso bisogna trovare il giusto punto di macinatura.
Se la macinatura fosse troppo fine l’acqua impiegherebbe troppo tempo per passare. Estrarrebbe tutte le sostanze ma rimanendo troppo tempo a contatto con il caffé lo brucerebbe. Il risultato sarebbe un caffé dal sapore amaro e bruciato, con una crema sottile e molto scura.
Se la macinatura fosse troppo grossa l’acqua passerebbe troppo velocemente. Non estrarrebbe tutte le sostanze dal caffé. Il risultato sarebbe una tazzina con una crema pallida e un sapore acquoso, con poco corpo.

Come di può capire quindi il punto di macinatura perfetto? Con la regola dei 25 secondi. Usando una normale macchina da espresso professionale l’espresso può essere considerato ben estratto quando estrae una tazzina di espresso (25 ml) in circa  22/28 secondi. A quel punto (se abbiamo usato una buona miscela e abbiamo fatto bene il tapping) dovremmo avere un espresso con crema di color nocciola con sfumature più scure, con un corpo pieno e un aroma intenso. Un vero caffé espresso italiano. Il caffè non va solo macinato bene, ma anche pressato a regola d’arte. Nel piccolo video qui sotto un vecchio estratto dai nostri corsi di caffetteria base che racconta proprio la corretta pressatura.

I macinini sono di due tipi: a macine piatte e a macine coniche. Quelli a macine coniche durano più a lungo e danno risultati migliori. Quelli a macine piatte sono più economici e quindi più facili da trovare nei coffee shop.
Nei macinini a macina piatta le macine vanno sostituite ogni 3/6 mesi a seconda del volume di lavoro.
Tenete pulito il macinino, così come la macchina da caffè!. La pulizia è fondamentale, visto che il caffé lascia tracce di grasso e olio che con il tempo danno un cattivo sapore. Pulite con un pennellino il macinino ogni giorno e ogni settimana lavate con acqua e sapone la campana in plastica o vetro che contiene il caffé da macinare.

65 Comments on “COME MACINARE IL CAFFE’

  • Salve grazie mille per i consigli!
    adesso ho una macchina espresso da casa con macinacaffè incluso, la ghiera di regolazione va da 1 a 14….ma come faccio a capire quale da il caffe piu fino e quale il macinato piu grossolano evitando di buttare consistenti quantita di caffe?
    grazie!

    Reply
    • Ciao Mario,
      per ottenere la macinatura corretta in maniera rapida consiglio di porre la ghiera in mezzo (in questo caso 7 ma dipende dall’azienda di macinini) e macinare poco caffè raccogliendolo in un cucchiaio, si prova a fare il caffè con quello, magari usando una bilancina digitale per misurare i 7 grammi (costano due euro negli ipermercati), a quel punto ci si rende conto se il caffè è troppo veloce o troppo lento e ci si muove di conseguenza, muovendosi di mezzo numero per volta finchè il nostro espresso viene in 22/27 secondi.
      buon espresso!

      Reply
  • salve vorrei un’informazione ho una macchina da caffè faema e98 compact s1 e un macina caffè faema con regolazione da 1 a 24 a quanto devo regolare la ghiera?

    Reply
  • La regolazione della macinatura non dipende in genere dal macinino. Anche se da esperienze precedenti con Faema ho visto che la regolazione è grosso modo a poco più di metà (in questo caso direi sui 14/15), è anche vero che ogni macinatura può essere tarata solo sul luogo e sulla singola macchina, e ha come solo riferimento il tempo di estrazione del caffè, che dovrebbe essere di 22/27 secondi, dalla prima goccia. Se troppo veloce va fatta più fine, se troppo lenta più grossa.
    In bocca al lupo!

    Reply
  • Ho portato la ghiera alla chiusura e poi l ho portata a 8 ma il caffè scende troppo veloce quindi adesso mi conviene chiuderla sempre di piu’ portarla a 4/5 per avere una macinatura piu’ fine ? grazie tante per il consiglio !!!

    Reply
  • Per prima cosa dovresti tarare la dose sui 14-15gr per il gruppo da 2, secondo, mantenendo quel peso dovresti allargare la macinatura se il caffè scende a goccia o non scende, e viceversa stringerla se il caffè “corre”…
    E’ di fondamentale importanza il peso della dose di caffè in quanto 1 solo grammo in meno determina spesso stringimento della macinatura e viceversa 1 gr in più fa credere di dover allargare la macinatura.
    In SCAE si usa un algoritmo matematico per ottenere un caffè estratto correttamente anche utilizzando dosi + o – cariche di macinato, ma è un po complesso da ottenere.
    Per un uso casalingo ti consiglio 14-15gr (sempre per filtro da 2) variando la macinatura in base a come scende.
    SAluti Davide

    Reply
  • Pingback: LA PAROLA D’ORDINE DEL BARISTA? REGOLARITÀ! | Caffè espresso italiano by Gabriele Cortopassi

  • Ciao,ho appena acquistato una ariete roma deluxe e sto cercando di trovare il grado di macinatura esatto e aimè non ci sono ancora riuscito.Però ogni volta che porovo a fare il caffè si verifica che nel portafiltro resta sempre dell’acqua sopra ai grani pressati.Significa che ho pressato troppo o che la macinatura è troppo fine?Anche perchè a volte ci mette più di 25 secondi (quindi dovrebbe essere troppo grossa) a scendere ed altre molto meno(quindi in teoria troppo fine),ma il problema dell’acqua sopra il portafiltro c’è sempre.
    Grazie

    Reply
    • Gabriele

      Ciao Manuel,
      Ho appena dato un’occhiata alla tua interessante macchina che ancora non conoscevo, Aspettiamo da te una recensione, sarebbe davvero interessante per i nostri lettori!
      Riguardo al tuo problema, un residuo di acqua dopo l’estrazione di solito dipende da:
      Pompa di risucchio poco potente o intasata (ma la macchine è nuova…)
      Macinatura troppo fine (potrebbe essere il tuo caso, visto che impiega più di 25 secondi)
      Dose troppo scarsa (hai avuto modo di pesarla?) o portafiltro troppo profondo.

      La pressatura è sempre forte, e non va modificata a seconda della velocità di estrazione, in questo caso si agisce sulla macinatura

      Reply
  • Ciao grazie mille per la tempestiva risposta.
    Allora…no purtroppo non ho ancora avuto modo di pesarla perchè non ho la bilancia di precisione..ma dati suoi costi ridotti credo che la comprerò oggi stesso.Poi, altra cosa, ho provato anche con del caffè già macinato (per moka) e in quel caso l’acqua non restava,anche se il risultato del caffè era cmq scarso.
    Il fatto è che sia quando impiegava più di 25 sec sia quando ne impiegava la metà ,l’acqua restava sempre.A questo punto credo proprio di aver messo meno dei 7 gr canonici per dose.
    Altra cosa…cosa posso fare per togliere quell’odore di “nuovo” che dalla macchina si trasferisce alla tazzina col caffè?esiste qualche tecnica “furba”?Tieni conto che in una sera ho praticamente “buttato” 250 gr di illy in grani.
    Per la recensione…appena comincio a familiarizzare un pò di più con la macchina e magari inizio a ottenere anche qualche risultato confortante…ben volentieri!

    Reply
      • Ciao walter,
        allora…io prima ho portato il macinino alla posizione 1 poi l’ho smontato e l’ho riposizionato alla posizione 15 (mi sembra) avvitando le viti. da lì sono sceso fino a 6 e adesso credo di aver trovato la macinatura giusta.Uso il Caffè Corsini “Caffè Purissimi Arabica” e mi trovo molto bene…buono, cremoso (non in quantità abbondantissime,daltronde è 100% arabica) ma sono molto soddisfatto.
        Prima di estrarlo faccio uscire a vuoto un pò d’acqua dal filtro senza il portafiltro in modo da scaldarlo,poi inserisco il portafiltro col caffè ben pressato e faccio partire per 10/20 sec la caldaia del vapore per aumentare la temperatura al punto giusto, infine procedo con l’espresso.
        Tu come ti trovi?

        Reply
        • ciao grazie della risposta anche se….ormai inutile…la macchina l avevo presea nel 2008 col tempo ho dovuto cambiare il porta filtro originale perche otturato,poi la schedina elettronica, poi una gurnizione del doccinino e giusto ieri la caldaia ha iniziato a trasudare acqua dal filtro…..basta!!messa sullo scaffale ho tirato fuori la vecchia moka in attesa del da farsi….ciaociao

          Reply
  • Rieccomi con degli aggiornamenti…devo dire che finalmente cambiando caffè ,con la pesatura dei gr esatti e con una macinatura giusta mi viene un caffè decisamente molto soddisfacente.Ricordo che avevo acquistato una ariete cafè roma deluxe.
    Ora però avrei bisogno da voi un chiarimento,se possibile.Ovviamente in dotazione con la macchina danno solo il filtro per 2 tazzine e non c’è quello per una sola.Se faccio 2 caffè va tutto bene viene buonissimo ,cremoso e scendono 25 ml in 25 sec (per tazzina) , se però nello stesso filtro metto la dose da 1 pressandolo bene ecc non riesco ad ottenere lo stesso risultato…il caffè viene buono ma non cosi cremoso e scende molto più velocemente.E’ normale o dovrebbe essere sempre valida la regola dei 25 sec per 25 ml?In questo caso…in cosa sbaglio?
    Grazie e tanti saluti a tutti
    Manuel

    Reply
    • si ok…ho capito…ma se il filtro da 1 non lo vendono e io devo farmi un solo caffè…come devo fare allora???

      Reply
  • O chiedi ad un ricambista Ariete se a catalogo esiste un filtrro e portafiltro da 1 dose oppure provi ad adattarne uno di altra marca. Altre soluzioni non ci sono, altrimenti devi purtroppo continuare a farne da 2 anche se ne bevi uno solo.

    Reply
    • ah ok…va bene…grazie mille…proverò a fare una lunga ricerca accurata allora…ma ultima domanda…anche il portafiltro devo comprare?non basta mettere nel portafiltro che ho ora il filtro (se lo trovo) da uno?

      Reply
      • Purtroppo si, dovrai perdere un po di tempo per cercare il pezzo oppure continuare con il filtro da 2 ed estrarre 2 caffè.
        Sinceramente nel momento in cui trovi il filtro io sostituirei anche il porta filtro (anche se non è essenziale).

        Reply
  • ciao, ho un macchina del caffè saeco philips xsmall…quale sarebbe la macinazione giusta? la regolazione va da 1 a 5 …ho provato il 2 e il 3 ma scnde troppo veloce ed e solo acqua colorata…

    Reply
    • Ileana, purtroppo con una scala da 1 a 5 (se 2-3 viene acqua) la vedo dura, dipende se il tuo macinino macina più fine a 5 allora sali a 4, invece se macina più fino a 1 credo che tu debba arrivare proprio a 1 ma non ci saranno molte alternative.

      Reply
  • salve io vorrei comprare per uso casalingo ,http://www.ebay.it/itm/251228263308?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649

    è una bèper presuppongo sia a macina piatta , ma siccome il motto di mia nonna èra in dialetto chi poco spenne troppo spenne cioe chi spende poco spende il doppio perchè costretto a comprare le cose 2 volte che ne dite a me serve per uso casalingo e mi chiedo in secondi quanto dovrei lasciare a macinare il caffe dentro la macchinetta macina caffe ??? io vorrei usarlo per una semplice macchinetta moka quella che si mette su gas per intenderci grazie per i consigli

    Reply
  • Quello in asta è un TRITAcaffè e non un MACINAcaffè.
    Il primo utilizza delle lame come un tritatutto e non puoi regolare la granulometria (e non taglia ma spacca il caffè), l’altro ha macine piane o coniche ed è molto ma molto più buono e efficiente.
    Ti consiglio di seguire il consiglio della nonna, oppure acquistare una macina caffè manuale, se devi macinare solo pochi grammi al giorno.
    Aggiungi il doppio ed hai una macina caffè a mano della Hario (credo +o- il doppio), sali sopra i 100€ e trovi una macinacafè elettrico (grinta o mdf gaggia).

    Reply
    • quindi lei sconsiglia di acquistarlo giusto come immaginavo è il venditore naturalmente dice che è ottimo come macina caffe per casa . . . . il problema che mi pongo è il seguente io ne avrei uno vecchio ma è rotto cioe è consumato completamente. quindi non serve ma a mano come ci si regola se il caffe è macinato per bene ??? mi potrebbe indicare un modello preciso spendendo 40 euro diceva giusto .. eventuale link?? la ringrazio

      Reply
    • quindi non conviene comprare quella iniziale pero stavo pensando poi a mano è difficoltoso cioe ogni giorno devi stare a girare altrimenti sui 40 euro che cosa ci sarebbe di elettrico ??? per uso casalingo a me interessava naturalmente sui 20 euro è troppo poco per avere un prodotto che macini il caffe , perchè comunque intendo comprare caffe di marca da 1 kg che viene meno rispetto a quello macinato visto che viene venduto da 250 g

      Reply
    • Quindi non conviene comprare quella iniziale pero stavo pensando i a mano è difficoltoso cioe ogni giorno devi stare a girare per macinare il caffe altrimenti sui 40 euro che cosa ci sarebbe come macina caffe elettrico ??? per uso casalingo a me interessava naturalmente sui 20 euro è troppo poco per avere un prodotto che macini il caffe , perchè comunque intendo comprare caffe di marca da 1 kg che viene meno rispetto a quello macinato visto che viene venduto da 250 g

      Reply
  • Ti consiglio di scegliere un macinacaffè, magari usato sui 100€, come il grinta di nuova simonelli se vuoi avere un buonissimo prodotto da casa.
    Sotto quella cifra solo giocattoli elettrici, oppure i manuali che ti ho indicato.

    Reply
  • salve per ora visto che sono indeciso su quello che comprare l’hario mi sembra buono però e faticoso macinarlo a mano se magari poi il caffe piace anche agli altri insomma capirà che siamo tanti in casa e onestamente non voglio spaccarmi il braccio ogni mattina , nonostante mio nonno ne ha uno a mano ma ormai è totalmente consumato e arruginito a piu di 70 anni sicuro quel macina caffe tutto intero non manca nulla ci vorrebbe tipo un museo di queste cose chissa se si puo restaurare ??? per ora ho usato un macina caffe con granulometria un braun modello 4045 molto vecchio penso sia degli anni 80 ma funziona ancora però mi chiedo deve essere impostato al minimo per la moka???

    Reply
  • Sicuramente allora dovresti stare si un elettrico, ma che sia macina caffè, non a lama, proprio perchè non è regolabile la macinatura oltretutto.
    Per la moka si deve allargare la macinatura rispetto all’espresso, questa è la regola di norma.

    Reply
  • quindi macinato un pò più grosso giusto , io infatti ieri ho provato e l’abbiamo macinato più fino cioe al massimo della regolazione la manopola, visto che ci sono tante tacchette a forma di punti più grosso è il punto piu viene macinato grosso man mano che si scende il puntino diventa piccolo è viene macinato più fino io oggi non lo macinato fino al massimo una tacchetta in meno quanto mi consiglia lei e poi quale caffe??? io siccome ho degli amici potrei farmelo mandare da loro il caffe napoletano per ora uso il mauro

    Reply
  • Albero, su Kijiji e Ebay trovi, se vuoi, decine di macinacaffè (Gaggia o similari) a meno di 60€, sono usati ma hanno la possibilità di modificare (seppure non abbiano un alta precisione della Macinatura, come la modifica della granunometria Continua) sono cmq ottimi per un lavoro casalingo.
    Consigliarti a quale “Tacca” è impossibile, prova ogni tacca e vedi come ti esce il caffè in moka..
    Per il Caffè, io di solito consiglio Arabiche 100% magari di torrefazioni artigianali, molto profumate e di alta qualità.

    Reply
  • Salve..ho comprato da una settima una saeco via veneto combi deluxe e il livello di macinazione va da 1 a 20..ho provato con tutti i livelli, ma non ho ancora bevuto un buon caffè..a volte troppo lento, a volte non usciva proprio..ho fatto anche delle prove pressando o no il caffè per ogni livello, ma niente da fare..col caffè già macinato invece è buonissimo il caffè..quale sarebbe secondo lei il giusto grado di macinazione??e il caffè una volta messo nel portafiltro va pressato comunque??perkè l’ho preso da una vecchia macchina, ma ho notato ke gni volta ke lo presso il caffè..non esce niente..grazie mille..

    Reply
  • ciao..il pressa caffè l’ho preso da una macchina comprata tempo fa..e l’ho reciclato usandolo con la saeco…

    Reply
  • eCCOMI iLARIA, non saprei sinceramente dove stai sbagliando, se mi dici che hai provato sia con pressino che senza per ogni punto di macinatura e che non hai mai trovato l’equilibrio giusto (non troppo veloce e non troppo lento a scendere) è difficile trovare una soluzione, fermo restando che la macchina funziona bene.
    Il caffè già macinato in teoria dovrebbe scendere acquoso e veloce (di solito viene macinato un po più grosso del normale proprio perchè scenda in tutte le marche di macchine espresso), posso chiederti che caffè usi da macinare e cosa già macinato?
    Inoltre mi descriveresti il colore della crema quando fai quello già macinato? ciao
    L’unica altra soluzione è che il caffè in grani sia vecchio, prova a cambiare marca e modello (magari cercane uno che abbia una scadenza tra 12-24 mesi) perchè di solito al caffè viene apposta un etichetta che lo fa scadere dopo 24 mesi, questo significa che se ne mancano 8 alla scadenza, questo può essere stato tostato da almeno 14-16 mesi, con il risultato che è vecchio.(non è una regola precisa perchè la legislazione come sempre è controversa ma è un buon inizio)

    Reply
  • ahah ke scema…hai ragione..il caffè saquella in grani era scaduto!!!!!stamattina ho comprato lavazza per espresso..una confezione blu (perkè per quello già macinato usiamo lavazza e ci pace molto), messo al numero 10 (perkè leggendo i vari commenti tu consigli sempre di partire bene o male dalla metà) ed ho bevuto un caffè a dir poco favoloso..crema sul marrone e caffè corposo..ho provato sia pressando il caffè ke non, e sinceramente non ho visto molta differenza..sempre crema sul marrone e non pressandolo il caffè era leggermente acquoso, ma il gusto era lo stesso.

    Reply
  • :D fa piacere aver ragione ogni tanto.. ;) scherzi a parte, pressando puoi permetterti di aumentare la grandezza della macinatura lievemente, pressare significa dar modo all’acqua bollente di penetrare omogeneamente il pannello di caffè macinato, così facendo estraiamo il massimo delle sostanze nobili del’ caffè.
    E’ sempre dunque fondamentale pressare adeguatamente, in piano, e poi pulire i bordi del filtro con il palmo della mano.
    Avrai così un’ estrazione al meglio delle possibilità, a volte sono solo sfumature, ma son importanti.
    P.s. il prossimo passo è trovare qualche torrefazione artigianale che ti dia un caffè fresco (tostato da poche settimane) ;)

    Reply
  • :-) , ke poi è solo scegliere il gusto del caffè pekè qui ce ne sono parekkie..mokambo, caffè do brasil, segafredo, saquella e ki più ne ha più metta..cmq grazie mille x l’aiuto…

    Reply
    • Gabriele

      Ciao Ilaria, sarebbe divertente provare tutti i caffè dei supermercati e poi pubblicare le nostre pagelle. Mmmm, buona idea!

      Reply
  • scusami io ho comprato per tenere il caffe un barattolo sottovuoto in plastica trasparente è , ma è vero che si mantiene meglio in frigo il caffe ??? toglimi questo dubbio proverò il 100 % arabica sperando che ci sia

    Reply
    • Gabriele

      ciao Albertolo,
      assolutamente sì, il freddo rallenta la degenerazione e l’ossidazione di ogni materiale organico, caffè compreso!

      Reply
  • :-) gabriele io parlavo delle marche del caffè direttamente alla torrefazione…qui si trovano diverse torrefazioni, al contrario dei supermercati che hanno solo due o tre tipi..cmq al momento sto provando lavazza e mi ci trovo bene….

    Reply
  • ciao Davide,
    anch’io come Ilenia ho un macchina del caffè saeco philips xsmall ed ho lo stesso problema del caffe’ troppo acquoso.Guindi mi puoi dire se ho capito bene,cioe’ che piu’ e’ fine la macinatura e’ piu’ doppio dovrebbe essere il caffe’?( il macina caffe’ incorporato mi segna 5 pallini il primo piu’ piccolo e l’ultimo piu’ grosso)il piu’ piccolo vuol dire che e’ il piu’ fine giusto?

    Reply
  • Giacinto ciao, allora pallino piccolo è uguale a macinatura più fine e viceversa per il grande.
    il peso della dose dovrebbe rimanere sempre lo stesso quindi se corre si cerca di macinare più fine, se scende a gocce si cerca di macinare più grosso.
    Tutto qua, se hai bisogno sono a disposizione, ciao

    Reply
  • Pingback: L’ASSAGGIO E LA RECENSIONE DEI CAFFÈ DI SQUARE MILE, LA PIÙ FAMOSA TORREFAZIONE INGLESE | Caffè espresso italiano by Gabriele Cortopassi

  • Salve!

    Possiedo una gaggia baby class, penso sia un’ottima macchina, è tutta in acciaio ( vabbè conta poco ) e ha una pressione di 15 bar. Purtroppo però mi fa un caffè abbastanza amaro seguendo la tua descrizione verrebbe da pensare a caffè macinato troppo fine, secondo me però ci sono diverse altre cose da considerare. La mia macchina usa un filtro chiamato crema perfetta che ha un solo foro di uscita. Inoltre molto spesso mi trovo a fare una sola tazza di caffè ma credo che il mio filtro sia per due tazze infatti appena apro il portafiltro trovo il filtro tutto annacquato. Non avendo un macinino volevo chiederti quale caffè già macinato mi consigli di prendere, chiedendo ad un riparatore lui mi ha sconsigliato quello in vendita presso i supermercati.

    Reply
  • Ciao a tutti, complimenti per l’articolo. Vorrei farvi una domanda. Ho recentemente acquistato un macinacaffè in grani Graef cm 80 però temo che macini il caffè troppo grosso anche mettendolo su ’1′ ma non riesco a far uscire un caffè come si deve in quanto la pressione è bassa – sui 7 bar – anche premendo forte col pressino (sul manuale consigliano 10 ma ho provato ed esce caffè *molto* annacquato, inoltre la pressione della pompa è molto bassa – circa 5 bar).
    Potrebbe essere che il macinacaffè in mio possesso sia difettato oppure anche i chicchi del caffè non siano di buona qualità?
    N.B: con del caffè già macinato (ho provato marche commerciali di vario tipo) non ho nessun problema.
    Potreste darmi qualche consiglio? Grazie!

    Reply
  • Per chi fosse alla ricerca di un discreto macina caffè, segnalo che un amico vende un Pavoni Kube mill a 100€, usato al massimo con 2 kg di caffè (dunque nuovo) acquistato 20 giorni fa.
    Ha sbagliato ad acquistarlo e non gli serve per quello che deve fare.
    Una buona occasione per avere il Caffè sempre macinato fresco a casa.

    Reply
  • Ciao Davide, grazie della risposta!

    Per la cronaca ecco qua cosa uso:

    Macchina da caffè: Lapavoni CFL
    Pressino Motta
    Macina caffè: Graef CM 80

    Se macino il caffè a 1 (il settaggio più fine) la pompa mi segna a 7bar, il caffè scende veloce;
    Se macino il caffè a 10 (il settaggio consigliato) la pompa mi segna 5bar, caffè scende ancor più velocemente ed è acquarello.

    Con caffè già macinato Gimoka per espresso confez. color oro, nessun problema, 9 bar spaccati e caffè cremoso.

    A logica sembra un problema di macinatura ma meno di così (come dicevo a 1 è il più fine) non si può :-(

    Volevo comunque un consiglio. Grazie ancora ;-)

    Reply
  • Non so se ti è stato sufficente (ma non ti ho dato alcuna risposta!) :)
    Scherzi a parte, qui a mio avviso c’è un problema di macinacaffè più he di macchina Espresso.
    Anche se non è normale che una macchina Espresso, cambi la sia pressione in base a quanto è grossa la macinatura, a meno che la macinatura non sia davvero molto molto grossa e dunque l’acqua la attraversi senza che la pompa si renda conto che vi è del caffè dentro..
    Anche questo però è “strano” perchè la pompa o va o non va in genere, quindi non fa 5 o 7 o 9bar.. Di solito va a 5bar se non vi è il portafiltro aganciato e a 9 se vi è caffè e portafiltro agganciato (questo in genere).
    Il macinacaffè è chiaro che dovrebbe di per se macinare alla giusta granulometria almeno in posizione 3-4 (dando modo all’utilizzatore di variare la macinatura di 1-2 punti in + o – in base al caffè), ma a 1 ovviamente è sbagliato.
    A meno che tu non stia usando un caffè in grani vecchissimo (parlo di 2-3 mesi da quando è stato tostato e addiriottura lasciato aperto per settimane..).
    Che caffè usi in grani? scadenza e da quanto è aperto il saccchetto?
    Fai qualche prova e facci sapere.
    :)

    Reply
  • Pingback: circa Profumo di caffè | italien post

  • Salve, ho acquistato una Delonghi ec 220, funzionante sia a cialde sia col caffè macinato. Ho notato 2 cose che non mi aspettavo:
    1 il caffè col macinato esce molto meglio di quello fatto con le cialde (ho usato varie marche di cialde tra cui illy e lavazza)
    2 Il caffè fatto con il “macinato per macchine espresso” fa fatica ad uscire dalla macchina, rispetto a quello “macinato per moka” che esce piuttosto bene.
    Da cosa può dipendere?
    Ora inizio a cimentarmi anch’io nella macinatura. ho un piccolo macinacaffè manuale della Hario. Che macinatura dovrei fare?
    Grazie e complimenti al team :)

    Reply
  • Ciao Manuela,
    E’ del tutto normale che il caffè macinato dia un risultato migliore rispetto alle cialde, come è sicuramente vero che il caffè macinato per espresso, avendo una granulometria più fine, crei più resistenza all’acqua che un caffè macinato per moka, solitamente macinato più “grosso” in quanto la pressione di una moka è molto inferiore a quella di una macchina da espresso.
    Il mio consiglio è quello di usare caffè macinato per espresso (magari macinato fresco con il tuo hand grinder!) e magari diminuire un po’ la dose se l’espresso scende troppo lentamente.
    Per quanto riguarda il macinacaffè manuale Hario, se non mi sbaglio la macinatura da espresso è tra i 2 e i 4 scatti rispetto al grado più fine, comunque ti consiglio di provare, provare, provare…. ;-)

    Reply
  • Ho letto con piacere i vostri post. Ecco il mio dubbio. Ho un macinino elettrico [macine coniche]. Con tutti i caffè, fino adesso provati, la macinatura la effettuo a valori che variano da 1 a 4 max e mi sono sempre trovato benissimo. Non appena presa la giusta confidenza con il caffè riesco ad ottenerne un’ ottima crema dall’aroma pieno. Ho pensato bene di acquistare un barattolo di caffè Illy tappo rosso. Al bar è stratosferico. Tornato a casa lo provo subito, ma ne rimango scottato; il macinino anche in posizione 1 restituisce una grana troppo grossa tant’ è che durante l’erogazione dell’espresso lo stesso cade molto velocemente nella tazza e la crema non si forma. Dovrò avvicinare le macine meccanicamente? Smontandole e limare qualche supporto? O ci sono altri problemi?

    Reply
  • Salve…desideravo avere un consiglio,riguardo la macinatura del caffè a chicchi,in sostanza,da pochi giorni ho acquistato una macchina espresso del tipo De Longhi-.Eco 310.ho provato un tanti tipi di caffè macinato,ma niente non ho potuto bere un caffè discreto,al che ho acquistato un macina caffè marca Russell-HOBBS,140W,con numeri di macinatura da-1 a 6-ho provato 5,e 6,macinatura grossa,e il caffè esce subito ed è acqua,ho provato,col 3,e 4,macinatura media,idem acqua,poi con il 1-2,macinatura fine,ma caffè sempre lento,premesso che il caffè l’ho comprato nel negozio Torrefazione ,con due miscele,Arabica-Portorico,mentre se uso quello macinato comprato viene un po meglio,come mai,è difetto della macchina,o del macinino che l’ho comprato 50 euro,ed è semi-professionale…Grazie

    Reply
  • ciao Carlo, non penso tu abbia un buon kit per l’espresso…
    Il macina caffè è con le lame o con le macine?
    Onestamente non avevo mai sentito questa marca, e cercando su internet non mi sembra abbiano prodotti specifici per l’espresso.
    Per iniziare con un macinino decente prova a valutare un Gaggia mdf o un Graef CM80, ti ribadisco che questi non sono il punto d’arrivo ma di partenza.
    Purtroppo per avere un ottimo prodotto in tazza bisogna avere buona attrezzatura e questa costa…
    ciaoo

    Reply
  • Salve,
    leggendo nel sito non son riuscito a capire una cosa.. fino a che punto macina bene un macinaffè manuale? L’uso che ne vorrei fare è per un paio di caffè al giorno, non è un problema se devo passare un minuto o due a macinare. In un post si parla dalla Hario, che parrebbe una delle migliori; è davvero così? Mi interessa capire se la macinatura è comparabile ad una entry level elettrica, come mi pare di capire possa essere la GRAEF CM80.
    Grazie:

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I nostri partner

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

• Volete curiosare nel mondo
del caffè italiano? Corso discovery!

• Volete cominiciare a lavorare
in un bar con il piede giusto? Corso base.

• Il caffè sarà il pezzo forte del vostro bar? Corso avanzato

• Volete lavorare come tostatori e imparare le regole della torrefazione e miscelazione? Corso Tostatura e miscelazione del caffè!

• Puntate alle gare di barista e volete stupire i vostri clienti
con il capuccino? Corso
latte art e cappuccino decorato!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook