COME FARE IL CAFFÈ SHAKERATO

Un grande classico dell’estate. Per fare un perfetto caffe shakerato al bar serve un espresso doppio, zucchero (a discrezione del cliente) uno shaker boston e molto ghiaccio…

download

Che bella giornata di sole! Girellando per Firenze sono entrata in un bar e ho richiesto il mio primo caffè shakerato dell’anno: che delusione! Possibile trasformare una delizia simile in una misera brodaglia?!
Ho quindi deciso che appena rientrata avrei scritto qualcosa sull’argomento, ma dato che sul blog è già stato scritto un bell’articolo, ho deciso di ripubblicalo, aggiungendo che il caffè shakerato può essere preparato in molte declinazioni differenti. Si può variare sul tema aggiungendo liquori: dalla crema di whisky alla sambuca…o aggiungere sciroppi alla vaniglia, alla nocciola e a chi più ne ha più ne metta,ma deve essere fatto a modo!

Il caffè shakerato è il grande classico delle preparazioni estive a base caffé.
Per fare un ottimo caffé shakerato si prende uno shaker grande, meglio un boston, in modo che la “corsa” degli ingredienti che vi vengono miscelati sia più “lunga”. Nel boston si mettono 10/15 cubetti di ghiaccio cristallino e i due ingredienti: zucchero e caffé
Lo zucchero deve essere in sciroppo e non in polvere, altrimenti non si scioglierebbe in una preparazione fredda e si avvertirebbero i granelli in bocca.
Il caffé per lo shakerato apre una domanda vasta: fatto al momento o usato freddo?

L’espresso preparato al momento è sicuramente ottimo, purtroppo è anche caldo e questo fa si che, versato sul ghiaccio, lo sciolga velocemente; ecco perchè questo tipo di preparazione richiede velocità ed energia.
E non metteteci dentro caffeacci lunghi e brodosi, lo shakerato può essere fatto pagare un po’ di più, ma facciamolo bene!

Una volta messi gli ingredienti si shekera per una decina di secondi vigorosamente e si versa in un bel flute o in una coppetta martini. Il segno di una bella realizzazione sarà una bella crema color nocciola.

Una considerazione anche sulla miscela di Caffè che si potrebbe usare. Non aggressiva. Nei locali Mokaflor per preparare il caffè shekerato usiamo una miscela 80/20 con arabica lavata Centroamerica, che risulta armonica e con una vena di dolcezza e di fruttato che dona molto a questa preparazione.

Ah, usare lo shaker elettrico non è un crimine, e il risultato è quasi sempre impeccabile.

,

6 Comments on “COME FARE IL CAFFÈ SHAKERATO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I NOSTRI CORSI

Scoprite in questa pagina
i corsi
sul pianeta caffè organizzati dai docenti di caffeespressoitaliano

• Volete curiosare nel mondo
del caffè italiano? Corso discovery!

• Volete cominiciare a lavorare
in un bar con il piede giusto? Corso base.

• Il caffè sarà il pezzo forte del vostro bar? Corso avanzato

• Volete lavorare come tostatori e imparare le regole della torrefazione e miscelazione? Corso Tostatura e miscelazione del caffè!

• Puntate alle gare di barista e volete stupire i vostri clienti
con il capuccino? Corso
latte art e cappuccino decorato!

Volete scoprire i nuovi metodi di estrazione? Il corso brewing!

I NOSTRI VIAGGI IN PIANTAGIONE

Honduras, Brasile, Indonesia e... venite a scoprire i nostri viaggi in piantagione, per una straordinaria esperienza di cultura, di scoperta e di vita. Scopri di più...

Trip Advisor 2014

La nostra scuola ha vinto il certificato di eccellenza Trip Advisor 2014, 2015 e 2016. Grazie a tutti i partecipanti ai nostri corsi!

GABRIELE e IL CAFFE’

Molti anni nel caffè, molti in
Italia e molti, anche, all’estero.
Tanti anni nel caffè da commerciale, nella divulgazione
e comunicazione, nel training... Leggi tutto

Visita Aprire un bar

visita il nostro blog gemello contiene molte informazioni
legati al mondo della gestione
dei bar.

Facebook